leoluca_orlando-300x256Palermo resta capitale della cultura, nonostante l’esclusione decisa dalla commissione che ha fatto una scelta che ha voluto premiare le piccole e medie citta’, bocciando quelle come la nostra o Venezia. Il progetto andra’ avanti e lo realizzeremo, anche se c’e’ una parte della citta’ incolta e analfabeta che gode di questa esclusione“. E’ la risposta del sindaco di PalermoLeoluca Orlando allo stop alla candidatura del Comune quale capitale della cultura 2019 deciso ieri dalla giuria internazionale, la quale ha indicato la short list dei Comuni in gara. “Il nostro obiettivo – aggiunge Orlando – non era la candidatura ma la realizzazione di un progetto ambizioso che diverra’ sul serio capitale della cultura“. In ballo un piano di investimenti da 300 milioni di euro, per il 50% gia’ decollato. La commissione di selezione, spiega il sindaco, si e’ detta pronta a sostenere Palermo in questo percorso e presto sara’ siglato un accordo di programma con le istituzioni culturali cittadine, dai teatri all’universita’, per gestire questa fase ambiziosa.

 
Ilaria Calabrò