Parcheggiatore abusivo arrestato a Palermo. L'ennesimo, verrebbe da dire. Questa volta il fermo è avvenuto in piazza Magione, una zona molto trafficata del capoluogo. L'intervento degli agenti della polizia municipale si è reso necessario in seguito all'allarme lanciato da un cittadino esasperato dalle richieste del suo aguzzino.

Il parcheggiatore impediva addirittura all'automobilista di allontanarsi dalla sua macchina, almeno fino a quando non avesse pagato il "consueto" obolo. La pattuglia, una volta giunta sul posto, ha individuato il posteggiatore che minacciava con frasi irripetibili il malcapitato. A quel punto  gli agenti lo hanno fermato per poi condurlo al comando di via Dogali.

K.M. (questo il nome dell'arrestato) di 32 anni è stato denunciato per estorsione, minacce e resistenza, dopodiché è avvenuto il trasferimento nella casa circondariale. Sulla brutta vicenda è intervenuto anche il comandante della polizia municipale di Palermo, Vincenzo Messina

Il vero deterrente per debellare il fenomeno dei posteggiatori abusivi è la denuncia penale per estorsione; la multa non sortisce l’effetto voluto, poiché queste persone non le pagano, perché risultano nullatenenti.