PALERMO – Mentre stava pregando sulla tromba della madre morta da pochi mesi, a una donna è stata rubata la borsa. Siamo al cimitero dei Rotoli di Palermo, dove la polizia ha arrestato G.M. 48 anni, e il figlio 21enne A.M.. I due malviventi, approfittando di una distrazione della vittima, si sono impossessati della borsetta che aveva adagiato vicino alla tomba della madre e si sono allontanati occultando il bottino tra le tombe del cimitero. 

La donna è riuscita a dare l’allarme e i poliziotti, giunti immediatamente sul posto, hanno setacciato il cimitero individuando i responsabili grazie alle descrizioni fornite dalla vittima. Avvicinati dagli agenti, i ladri hanno spintonato vigorosamente i poliziotti che li hanno bloccati e accompagnati in commissariato. Il giovane ha confessato il furto, fornendo precise indicazioni su dove aveva nascosto la borsa e il bancomat. Il denaro contenuto nella borsetta è stato trovato addosso al padre. Per i due è scattato l'arresto, poi i domiciliari