PALERMO Sequestrata panineria abusiva in via Duca della Verdura, di fronte all’istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III. Assenza di autorizzazioni, sia amministrativa che sanitaria, e carenze igienico-sanitarie di ogni tipo: piano di lavoro annerito, un frigo con le griglie corrose dalla ruggine e con dei fori da dove percolava condensa e dalla temperatura refrigerante indeterminabile, a causa della inidoneità del termostato. Inoltre, le scaffalature interne e i contenitori dei generi alimentari risultavano sudici, mentre i panini già pronti per la vendita erano esposti sul ripiano del muretto a contatto con la ringhiera di recinzione dell’istituto scolastico, alla mercé degli  agenti atmosferici.

A farne le spese erano soprattutto gli studenti, che erano soliti comprare i panini durante la ricreazione. I due titolari, G.S. di 53 anni e G.L. di 69 anni, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria, che ha ovviamente disposto la distruzione degli alimenti sequestrati, e cioè 110 panini, 3 confezioni di wurstel, circa 2 chili di carne bovina, 7 chili di patatine fritte congelate, 7 litri di olio esausto. Tutto cibo (si fa per dire) consegnato alla Rap. È stata sequestrata anche la struttura di vendita con annessi utensili, fornelli, bombola e friggitrice poiché i due titolari non hanno esibito la necessaria autorizzazione amministrativa e sanitaria.