010101È stato arrestato dai carabinieri uno dei due autori della violenta rapina ad un tabaccaio 80enne messa a Palermo. Le manette sono scattate ai polsi di Michele Ammirata, 32 anni, disoccupato. L’uomo insieme ad un complice ha fatto irruzione nella rivendita di tabacchi di via Malaspina. Dopo aver colpito con il calcio della pistola il titolare ottantenne, i due malviventi si sono appropriati di svariati pacchetti di sigarette per un valore di circa 1.800 euro e di 400 euro in contanti custoditi nella cassa. Ad incastrare Ammirata sono state le immagini del sistema di video-sorveglianza. I carabinieri lo hanno bloccato in via dell’Orologio: indossava ancora gli stessi indumenti con i quali poco prima, insieme al complice, aveva perpetrato la violenta rapina. Nei pantaloni nascondeva un revolver a salve calibro 380-K marca ”K Competitive Alarm” con 5 cartucce inserite all’interno del tamburo e 400 euro in contanti, ritenuti dagli investigatori il bottino della giornata. La vittima, soccorsa sul posto ed immediatamente trasportata da personale del 118 in ospedale, ha riportato una ferita al capo. Per Ammirata, invece, si sono spalancate le porte del carcere Ucciardone. Le indagini proseguono per identificare il secondo complice della violenta assalto.

Ilaria Calabrò
Strettoweb