PORTOPALO (SIRACUSA) – Un peschereccio è stato sorpreso con a bordo un quintale di tonno rosso. Nella notte tra il 29 e il 30 maggio, durante un'operazione di polizia marittima condotta dalla guardia costiera di Siracusa, è stata intercettata un’imbarcazione da pesca con due esemplari di tonno rosso nel porto di Portopalo di Capo Passero.

Il peschereccio è stato monitorato dai militari con un sistema satellitare. L’imbarcazione era ormeggiata vicino alla banchina di Levante del porto di Portopalo, dove a bordo, a luci spente, l’equipaggio stava cercando di sbarcare gli esemplari di tonno, che erano destinati ad essere venduti illecitamente sul mercato.

I militari della sezione polizia marittima della capitaneria di porto di Siracusa hanno sequestrato l’intero quantitativo di tonno. Inoltre è stata elevato una sanzione amministrativa di 8.000 euro. Il personale dell’Asp ha controllato i due esemplari di tonno rosso, che sono stati giudicati idonei al consumo umano e devoluti in beneficenza a una struttura caritatevole della città.

L’equipaggio del motopeschereccio ha violato la normativa comunitaria e nazionale, finalizzata alla tutela di particolari specie ittiche, quale quella del tonno rosso. Questa specie può essere pescata solo da pescherecci autorizzati e nel limite di una quota fissata dalla Comunità europea e distribuita tra i pescherecci italiani dalla direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura.