Terribile esperienza per una donna di 38 anni di Palermo che si è vista aggredire da un branco di cani inferociti nei pressi dell'Ospedale Civico di Palermo, dove lavora come psicologa.  La donna ha riportato un taglio profonda ad una gamba per il quale sono stati necessari alcuni punti di sutura.

"Ero terrorizzata, per fortuna un operatore è arrivato in aiuto".

Torna quindi l’allarme randagismo nella zona della struttura sanitaria di Palermo, dove la psicologa è stata accerchiata da cinque animali, riportando diverse ferite estese in tutto il corpo.

L'episodio dell'aggressione alla psicologa non è da considerarsi come un fatto isolato. Altri attacchi del branco ormai noto, hanno colpito, nei giorni precedenti le festività natalizie. Infatti il direttore generale dell’ospedale, Giovanni Migliore, conosce bene la situazione:

"Purtroppo è un problema che si trascina e che monitoriamo da tempo. Non sapevo di quest'ultimo caso, ma in passato era già successo. Le vittime in tutto questo siamo noi, operatori sanitari e pazienti. L’area all’interno del perimetro della struttura è molto grande e non facile controllarla. Ci auguriamo – conclude – che chi di competenza, Asp 6 e Comune, prendano quanto prima dei provvedimenti".