«È bellissima, vero? So che l'adorerà! Mi ringrazierà quando sarà grande»: con queste parole una mamma dell'Ohio, Enedina Vanace, ha pubblicato su Facebook una foto della sua bimba che apparentemente ha un piercing sulla guancia.  Il post continua così: “Io sono il genitore, è mia figlia e faccio ciò che mi pare! Prendo io tutte le decisioni che la riguardano finché non avrà 18 anni”. E poi ancora: “Non ho bisogno del permesso di nessuno, penso che sia più bella così e quindi l’ho bucata sulla guancia. Non si tratta di abuso! Se lo fosse, sarebbe illegale, ma non lo è”.

La didascalia, in realtà, aveva un tono ironico e l'immagine era stata modificata. Nessun piercing era stato fatto alla piccola. La donna voleva lanciare un messaggio contro alcune pratiche, compresa la circoncisione infantile, ma tante persone l'hanno ricoperta di insulti e minacce di morte: “È ironico pensare come molte persone mi abbiano minacciata di morte all'idea che avessi fatto un piercing a mia figlia, ma non si preoccupano della pratica di circoncidere i propri bambini”, ha scritto la mamma della bimba.