Il Giornale di Sicilia oggi rivela che “nei primi tre mesi del 2013 si è registrato un nuovo boom di assenze per malattia tra i 17 mila dipendenti della Regione siciliana: ben 57.750 giornate non lavorate, rispetto alle 47.385 rilevate nell’ultimo trimestre del 2012. Un incremento che supera di poco il 20 per cento. Il dato è riferito a una media, ogni mese, di circa 15 mila regionali, ed è considerato dagli uffici più completo rispetto alle statistiche di un anno fa, quando il campione di dipendenti sui quali l’amministrazione effettuava la rilevazione si fermava a quota 12 mila”.

[Continua la lettura dell’articolo]