Per me l’Amore , è quello Universale . 
Quello che riguarda tutte le persone a noi care, i nostri compagni di vita, i nostri pelosi che ci adorano senza nulla chiedere, durante la nostra vita. Ma , spesso dimentichiamo, di amare noi stessi, attuando strategie e atteggiamenti errati, in tutti campi. 
Quindi penso che, dobbiamo amarci, cercando di riguardare la nostra salute, in ogni modo : cercando di non stressarci troppo, di accontentarci delle piccole gioie che la vita ci offre, cogliendo, sempre, l’attimo, perchè non ritornerà ma piu’, e anche  privilegiando il buon cibo, sano, saporito perchè comunque è un Piacere della Vita, e quindi IRRINUNCIABILE!! 
Desidero, quest’anno, sottolineare la festa dell’Amore, con un dessert inusuale : ilCous Cous dolce.
L’idea me l’hanno data gli amici Pietro e Manu, del sito 
La Pulce e il Topo” che lo hanno preparato per il “Secondo Gran Galà” di Beneficenza , organizzato da me , in favore di Telethon, la scorsa estate. 
Una preparazione che racchiude i nostri profumi mediterranei, affondando le radici nel Nord Africa. 
L’aroma inebriante delle zeste degli agrumi si fonde, mirabilmente, con il miele, le mandorle tostate, i pistacchi e la frutta secca dando vita ad un dolce primitivo ma raffinatissimo. 
Io ho modificato, un pò la ricetta dei miei amici, pur mantenendo la sostanza.
Proprio per renderlo, ancora piu’ salutare, ho usato il cous cous , senza glutine, di mais e riso che mi è stato inviato da l’ Emporio Ecologico perchè anche se non abbiamo problemi di intolleranze, mangiare cibo senza glutine è sempre una scelta vincente, per il nostro organismo. 
Ingredienti per 4 persone:
200 gr. di cous cous di mais e riso 
– 200 gr. di acqua
– 25 gr. di burro
– 50 gr. di miele
– 1\2 cucchiaino di curcuma in polvere
– 1 cucchiaino di cannella macinata
– 1 bacca di vaniglia
– la scorza grattugiata di 1 arancia, 1 limone e 2 mandarini
– 50 gr. di uva sultanina
– 30 gr. di pistacchi tritati
– 100 gr. di mandorle tostate
Procedimento:
– portare a bollore l’acqua con il burro e il miele , spegnere il fuoco e versare il cous cous, mescolando bene. Lasciarlo riposare
– ammollare l’uva sultanina in acqua calda per qualche minuto. Scolare e mettere da parte
– grattugiare le scorze degli agrumi e mettere da parte
– tritare grossolanamente le mandorle pelate e tostate e i pistacchi e mettere da parte
Assemblaggio:
– al cous cous, ormai tiepido, aggiungere le scorze d’agrumi grattugiate, la cannella, la curcuma, i semi della bacca di vaniglia, l’uva passa ammollata e le mandorle con i pistacchi
– mescolare bene e lasciare riposare
decorare a piacere