01Fanpage http://goo.gl/PnEgmx Museo Salinas di Palermo

Lo scavo all’interno di un piccolo vano al primo piano del Museo ha condotto ad una curiosa scoperta. Dopo lo smantellamento della pavimentazione in un locale fino a quel momento adibito a deposito del medagliere, sono affiorati, tra il materiale di risulta, antiche lettere manoscritte, frammenti cartacei, membranacei, tessili e ceramici che riempivano un’intercapedine tra il piano pavimentale e la volta della sala sottostante. L’istruttore direttivo addetto alla vigilanza delle operazioni ha prontamente segnalato l’accaduto, consentendo il recupero di un’interessante documentazione che altrimenti sarebbe andata perduta. Una consistente quantità di lettere lacunose o in frammenti, alcune delle quali portano la data del 1682, è stata affidata alle cure del Laboratorio di restauro della Biblioteca Centrale della Regione Siciliana e consentirà di far luce sulla storia e la vita quotidiana dei Padri Filippini che abitavano il convento dell’Olivella nella seconda metà del Seicento. La lettura e l’esatta datazione dei reperti potrà, inoltre, chiarire in che occasione siano stati interrati, inserendo anche questo tassello nel quadro degli aggiornamenti edilizi che interessarono la Casa nel corso del XVII e XVIII secolo. 

#museosalinas #scoperte #manoscritto #padrifilippini