Un momento del blitz di Greenpeace messo a segno nella sede di Rcs a Milano, 06 novembre 2012. Secondo quanto comunicato dall'organizzazione ambientalista, infatti, 25 attivisti di Greenpeace hanno invaso l'ingresso del quartier generale di Rcs per "offrire agli editori Rizzoli e Fabbri una cura per debellare l'epidemia di deforestazione che infesta i loro libri". "Attivisti vestiti da tigri, in divisa da paramedico, sono arrivati di fronte alla sede dell'azienda in autoambulanza - si legge in una nota - chiedendo di poter somministrare ai responsabili di Rizzoli e Fabbri una 'pillola anti-deforestazione'". Nel frattempo, all'esterno dell'edificio, alcuni attivisti si sono arrampicati sui pali dell'illuminazione srotolando degli striscioni con il messaggio "Rizzoli e Fabbri malati di deforestazione". La motivazione del gesto sarebbe l'esito di una ricerca di laboratorio svolta per conto di Greenpeace che "dimostrerebbe la presenza di legni duri tropicali nella carta usata dall'editore". ANSA/ UFFICIO STAMPA GREENPEACE   +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++Un incidente si è verificato la scorsa notte a Roccalumera, in via Collegio, due i feriti: un dipendente comunale di 61 anni e un 52enne.

I due si trovavano a bordo di una Motoape quando per cercare di evitare un auto che procedeva in senso opposto, sono andati a finire contro una Fiat Panda regolarmente parcheggiata. trasportati entrambi al Policlinico di Messina, il dipendendente comunale, che conduceva il mezzo, è stato operato alla testa mentre l’altro ferito ha riportato solo escoriazioni multiple ed è stato dimesso con una prognosi di dieci giorni.

 

Di Graziella Maccarone