MAL-DI-GOLA-COPERTINA-OK-Copia-300x300Il mal di gola può essere dovuto ad una malattia (es. infezione virale e batterica), oppure è il segno di un’irritazione dovuta al fumo, ad un eccessivo uso di bevande alcoliche o a sostanze chimiche irritanti presenti nell’ambiente. Mentre i virus costituiscono la principale causa di mal di gola (rinovirus, virus influenzali e parainfluenzali e adenovirus) e sono colpevoli di circa il 60% dei mal di gola registrati ogni anno, le infezioni batteriche sono meno comuni di quelle virali (moraxella, streptococchi e stafilococchi sono i principali colpevoli, in particolare lo streptococco beta emolitico che, se non curato, può causare reumatismo articolare acuto). Se il vostro mal di gola si protrae per più di 3 giorni, consultate il medico, dato che potrebbe trattarsi di un’infezione batterica potenzialmente pericolosa. Tra i segni caratteristici: mal di gola intenso e improvviso senza gli abituali sintomi del raffreddore ( tosse, starnuti, congestione nasale ecc), febbre sopra i 38°C ( una febbre più bassa indica, invece, un’infezione virale e non batterica), gonfiore dei linfonodi del collo. Il mal di gola virale si cura con antinfiammatori (su consiglio medico) per alleviare i sintomi, mentre sono inutili gli antibiotici.  Per il mal di gola dovuto a infezioni batteriche , la cura è a base di antibiotici. Vengono impiegati derivati della penicillina ( es. amoxicillina) o, in caso di intolleranza a questi principi attivi, i macrolidi ( es. eritromicina) e possono essere utili anche antinfiammatori.

Vediamo ora come comportarsi in caso di mal di gola:

  • per ridurre il gonfiore e alleviare il fastidio, sono molto utili i gargarismi con colluttorio o con un cucchiaino di sale in una tazza di acqua tiepida. Vanno effettuati con la testa inclinata verso l’alto, per diverse volte al giorno, senza inghiottire il liquido.
  • Succhiare pastiglie alle erbe o al miele e limone, contenenti analgesici, oppure quelle della Iodosan o Tantum Verde, contenenti un anestetico locale per addormentare la gola, riducendone il dolore. Si può optare anche per le caramelle, che riducono l’irritazione per via dell’effetto emolliente dello zucchero, oltre ad aumentare il flusso della saliva. Queste ultime devono essere prive di zucchero per i diabetici.
  • Mantenere un’adeguata umidità degli ambienti, utilizzando umidificatori elettrici e controllando che le vaschette appese ai termosifoni siano sempre rifornite d’acqua. Assicuratevi , inoltre, che la temperatura dell’ambiente non superi i 20°C.
  • Cercar di riposare molto, dormendo circa 11-13 ore al giorno, fino alla scomparsa dei sintomi, ma mantenete le abitudini nel sonno notturno.
  • Bevete più del dovuto: l’uomo 3 litri d’acqua al giorno e la donna 2,2 litri per aiutare le secrezioni nella gola. Non abusate del caffè, in quanto può portare alla disidratazione e consumate sport drink (es Gatorade) per reintegrare i sali, gli zuccheri e i minerali necessari a combattere il mal di gola.

Riguardo ai rimedi naturali? Vediamo insieme alcuni tra i più noti:

ACETO DI MELE: se avete mal di gola, fate deigargarismi con un cucchiaino di aceto di mele ( che contiene più di 93 componenti, tra cui il betacarotene) aggiunto a mezzo bicchiere di acqua. Alla fine del gargarismo, deglutite il tutto. Questo serve a disinfiammare le parti profonde della gola.

SANTOREGGIA: già i Romani facevano uso di quest’erba mediterranea dal profumo intenso per aromatizzare salse e aceto. I Greci la dedicavano a Dioniso, capace di far perdere le inibizioni a uomini e donne, abbandonandoli a danze sfrenate e liberatorie. Portate in infusione 4 gr. di santoreggia in un litro d’acqua, facendo sciacqui e gargarismi contro il mal di gola. E’ ottima anche per le mucose boccali ulcerate.

CANNELLA: è uno dei rimedi più efficaci contro il mal di gola causato da un colpo di freddo. Versate in un pentolino un bicchiere d’acqua, aggiungendo un cucchiaino di cannella in polvere e 2 cucchiaini di miele, facendo bollire e assumendone un cucchiaino ogni 2 ore.

CIPOLLA: è considerata un vero e proprio antibiotico naturale: preparate una tisana, facendo bolllire mezza buccia di cipolla in 200 ml di acqua.

LIMONE: per allontanare i fastidiosi bruciori del mal di gola, aggiungete al succo di un limone un cucchiaino di miele e sorseggiate la miscela ogni 2 ore.

OLIO ESSENZIALE DI EUCALIPTO:effettuate gargarismi un paio di volte al giorno con 1-2 gocce di olio essenziale di eucalipto in un bicchiere d’acqua tiepida.

LIQUIRIZIA: 6 bastoncini di liquirizia, 6 foglie di alloro e un litro d’acqua sono un rimedio naturale eccezionale contro il mal di gola. Fate bollire un litro d’acqua in una pentola e non appena essa arriva ad ebollizione, aggiungete 6 bastoncini di liquirizia, abbassando il fuoco e facendo bollire per altri 5 minuti. Trascorsi i minuti di ebollizione, aggiungete le foglie di alloro, facendo bollire per altri 5 minuti. Bevete questo infuso tiepido in un bicchiere per 3 volte al giorno per 5 giorni.

MAGGIORANA: questa pianta aromatica è utilizzata contro lo stress e il nervosismo, ma anche contro il mal gi gola. Preparate un infuso tiepido con 2 cucchiaini per tazza di foglie essiccate di maggiorana, effettuando gargarismi per disinfettare la gola.

 

FIENO GRECO: preparate un liquido con semi di fieno greco. Per realizzarlo: 2 cucchiai di zuppa di semi in un litro di acqua fredda, lasciando lo cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Il tutto va messo a raffreddare a temperatura media, filtrandolo e utilizzandolo per fare gargarismi.

SALVIAl’infuso concentrato di salvia è efficace per effettuare sciacqui e gargarismi. Per prepararlo: ½ litro di acqua e 10 foglie di salvia , da lasciare in infusione, aggiungendo , a discrezione, anche un cucchiaino di aceto e uno di miele.

Caterina Lenti