SAN GIUSEPPE JATO (PALERMO) – Cede il tetto dell'edificio sul quale stava lavorando e per poco non ci rimette la pelle. Una brutta giornata, quella di ieri, per un imprenditore di 50 anni, Antonino Di Liberto. Come si legge su "BlogSicilia", l'uomo stava lavorando sul ponteggio di un'abitazione privata del paese, quando all'improvviso il tetto in eternit e travi di legno è crollato. 

Il tonfo e le successive grida di dolore dell'uomo hanno messo in allerta gli inquilini del primo piano, che hanno chiamato il 118; soccorrere il 50enne non è stato facile, ma alla fine Di Liberto è stato condotto in codice rosso all'ospedale Civico di Palermo.

L'imprenditore, titolare di un'impresa edile proprio a San Giuseppe Jato, per fortuna se la caverà: ha riportato soltanto qualche frattura e non è in pericolo di vita. Le prime ricostruzioni suggeriscono l'ipotesi di un brutto incidente e niente più.