Sequestro di pesce e multe a Palermo. I controlli da parte di carabinieri, capitaneria di porto e vigili urbani sono stati effettuati nei quartieri dell'Acquasanta e dell'Arenella.

Sei le attività passate al setaccio: «Erano prive delle autorizzazioni obbligatorie, occupavano abusivamente il suolo pubblico ed erano sprovviste – aggiungono dai carabinieri – delle necessarie prescrizioni igieniche che impongono l’etichettatura con le caratteristiche del prodotto e la sua tracciabilità dal produttore al venditore».

Sigilli anche ai mezzi adibiti dagli ambulanti per il commercio. Le contravvenzioni elevate ammontano in totale a 10 mila euro.