Quante ne abbiamo sentite sui deodoranti?

  • – E' vero che contengono alluminio?
  • – Sono cancerogeni?
  • – Come comportarsi con la sudorazione eccessiva?
  • – Posso usare un prodotto subito dopo la depilazione?

Ecco una piccola guida per sfatare quelli che sono i cinque falsi miti sui deodoranti. 

1. Per non puzzare basta lavarsi, il deodorante non sempre serve

FALSO. Purtroppo non basta lavarsi con acqua e sapone perché i responsabili dell’odore sgradevole sono i batteri che si sviluppano nel sudore. Servono, dunque, sostanze specifiche antitraspiranti o antibatteriche. 

2. Meglio evitare i prodotti con l’alluminio perché è cancerogeno

FALSO. Gli studi epidemiologici hanno dimostrato che non esiste un collegamento fra la presenza di alluminio ed il rischio di cancro al seno.

3. Per non rischiare e aver miglior “copertura” posso usare il deodorante 48 h

VERO E FALSO. I tanti cosmetici di questo tipo che promettono di durare fino a due giorni potrebbero non mentire, ma alla pelle non fa bene non respirare per così tanto tempo. I sali di alluminio contenuti in questi prodotti, infatti, occludono i pori aumentando, inoltre, il rischio di reazioni avverse.

4. Posso applicare il deodorante subito dopo essermi depilata?

FALSO. Sia che si faccia la ceretta  o il rasoio, la pelle subito dopo il trattamento è sensibilizzata e il prodotto non va mai applicato sulla pelle lesa o irritata. Meglio depilarsi alla sera e applicare il deodorante il mattino successivo.

5. I deodoranti macchiano i vestiti

FALSO. a meno di prodotti mal formulati, i deodoranti non lasciano tracce sugli abiti. È possibile che i vestiti si sporchino perché il deodorante non è stato applicato correttamente.