Si fingeva produttore di film porno, in realtà era solo un truffatore. Aveva creato un sito web falso, attraverso il quale reclutava nel suo studio aspiranti attori e proponeva casting su Palermo, Torino e Milano. Il quarantenne, siciliano, è stato arrestato dopo lunghe indagini. Si fingeva produttore di film pornografici o anche investigatore privato – con tanto di tesserino di riconoscimento e facsimile di pistola in uno alle forze di polizia – o perfino rappresentante di aspirapolveri.

Dietro tutte le sue maschere si nascondeva in realtà un truffatore seriale, che ha sottratto alle vittime oltre 15.000 euro. Si spacciava per regista di pellicole hard e, con questa scusa, faceva stipulare agli aspiranti attori porno un falso contratto di assicurazione antinfortunistica, al costo di 120 euro. Scavando nel passato, gli investigatori hanno scoperto che si era dedicato a più di un raggiro.