guardia_finanza_milanoI militari della Guardia di Finanza hanno eseguito (tra Enna, Catania, Caltanissetta ed Agrigento) un’ ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 40 presunti componenti un’organizzazione accusata di essere dedita all’approvvigionamento ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo le indagini, l’attivita’ avveniva anche nelle vicinanze e all’ interno di un istituto scolastico secondario dell’Ennese, e per questo l’operazione e’ stata denominata ‘Zero in condotta’. Le indagini sono state condotte dalla guardia finanza della compagnia di Enna e dalla tenenza di Piazza Armerina e sono state coordinate dalla Procura di Enna. La rete, suddivisa in piu’ gruppi, gestiva la vendita al dettaglio degli stupefacenti nei comuni di San Cono, Mirabella Imbaccari, San Michele di Ganzaria e Raddusa, in provincia di Catania, a Piazza Armerina (Enna) e a Realmonte (Agrigento). Maggiori particolari sull’inchiesta saranno resi noti durante una conferenza stampa che si terra’ alle 10.30 nel Palazzo di Giustizia di Enna.

F.F.