Oltre 800 scuole, 20 mila studenti e 13 Paesi europei con le loro delegazioni di giovani tornano a Palermo per commemorare il XXI anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio. Il 23 maggio costituisce una data simbolo nel segno della memoria e per ribadire con forza il No alla mafia da parte degli studenti italiani attraverso le Navi della legalità che salperanno da Civitavecchia e da Napoli.

[Continua la lettura dell’articolo]