Si parla spesso degli effetti negativi della tecnologia, ma in questo caso dobbiamo metterne in evidenza gli aspetti più utili. Proprio grazie a WhatsApp, l'applicazione di messaggistica istantanea utilizzata in tutto il mondo, una mamma residente a Stromboli è riuscita a curare il suo bambino. La vicenda è stata riportata da PalermoToday.

A Stromboli non c'è assistenza pediatrica e in questi giorni il figlioletto è stato alle prese con una fastidiosa bronchite. Cosa fare allora? La risposta era proprio nell'applicazione, attraverso la quale la donna ha chiesto aiuto ad una sua amica pediatra. Ha registrato una nota audio con il respiro del figlio, in modo che la dotteressa potesse sentire.

Una volta compreso il problema, ha potuto indicarle una cura. La mamma ha ringraziato l'amica pediatra anche attraverso un post su Facebook, attraverso il quale ha comunicato che grazie a WhatsApp è riuscita a curare il piccolo. La vicenda ha sollevato ancora una volta una questione molto delicata: la difficile situazione dell'assistenza sanitaria sull'isola.