Uno studente di Aci Castello diventa eroe per caso. Riccardo Marino, 23 anni, ha vissuto un'esperienza che difficilmente dimenticherà nella notte tra lunedì 23 e martedì 24 gennaio. Stava passeggiando insieme a un amico e con il cane al guinzaglio, quando ha notato, a pochi passi, una ragazza trascinata da un'onda che aveva oltrepassato i massi a protezione del molo, travolgendo lei e il fidanzato. Marino non ha esitato: «Quando mi sono accorto che la ragazza era finita in acqua – ha raccontato Riccardo a La Sicilia – ho tolto giubbotto, felpa e maglietta e mi sono buttato. Non appena mi ha visto ha cominciato ad aggrapparsi a me trascinandomi sott’acqua. Era completamente sotto shock e con una vistosa ferita alla testa».

«Ho pensato che l’unica soluzione possibile fosse quella di trascinarla di peso il più vicino possibile al molo – ha spiegato -. Tra le onde che ci spingevano da una parte all’altra e lei che si dimenava non è stato facile, ma sono riuscito ad avvicinarmi ad un anello da ormeggio quel tanto che bastava per potermici aggrappare. A quel punto ho chiesto aiuto al ragazzo che era con me e al fidanzato di lei e, insieme, l’hanno sollevata portandola nuovamente sul molo. Quando si è ripresa è venuta ad abbracciarmi e a ringraziarmi in lacrime. È stata una sensazione meravigliosa».