Studenti siciliani somari, almeno secondo il responso dell'ultima Rilevazione nazionale degli apprendimenti 2013/2014, condotta tramite test Invalsi. Stando a quanto emerso dal rapporto, i liceali siciliani sarebbero al di sotto dei coetanei degli istituiti tecnici ed anche professionali di altre parti d'Italia. Accanto ai dati negativi, però, i numeri rilevano anche che, per quanto riguarda le performance in italiano e matematica, si sta accorciando il divario che separa gli isolani dagli altri: i progressi ci sono, ma gli studenti dell'isola rimangono comunque all'ultimo posto della graduatoria.

Vediamo nel dettaglio cosa ha contribuito a creare questo poco lusinghiero ritratto degli studenti siciliani somari: su 6 degli 8 ambiti tenuti in considerazione dai test (italiano e matematica in quattro classi, cioè seconda e quinta primaria, terza media e secondo anno delle superiori), la Sicilia si piazza all'ultimo posto, mentre si attesta alla penultima posizione nei rimanenti due contesti.

Con una media nazionale di 200 punti per tutte le classi, l'isola si piazza all'ultimo posto in italiano e matematica in seconda elementare, con 193 e 194 punti. Il divario rispetto alla media nazionale cresce per la quinta elementare: 186 punti in italiano e 189 in matematica. Ancora peggio per quanto riguarda i liceali: rispetto ad una media nazionale in italiano che si attesta sui 212 punti, gli studenti siciliani ottengono 198 punti.