Al via stasera la seconda edizione del “Siracusa Shakespeare Fest“. Cinque serate, una masterclass, due workshop, un contest per under 25, in quattro differenti location per il festival dedicato al grande poeta inglese con la direzione artistica di Luciano Bottaro.

“La Sicilia è il luogo adatto per Shakespeare. Così come nei suoi testi tu riscopri una parte di tua umanità, quando ti rechi in Sicilia e non sei siciliano riscopri delle zone di te che magari hai dimenticato” spiega l’attore e regista Matteo Tarasco protagonista al Festival insieme all’attore e regista Emanuele Giglio che a Siracusa presenta in anteprima assoluta lo spettacolo “Lucrezia”.

Per il regista e attore romano l’ennesima sfida questa volta con un poemetto del poeta inglese poco conosciuto ma attuale: “Ero alla ricerca di un testo di Shakespeare non drammatico – spiega Giglio -. Il testo di questo poemetto oltre all’importante motivo politico, cioè la fine della monarchia e la nascita della repubblica, si concentra anche sulla violenza nei confronti di una donna, tema sempre attuale che si ripete. E quindi una sorta di manifesto contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne”.

Stasera, venerdì 26 agosto, alle ore 20.30 a palazzo Francica Nava il contest Shakespeare under 25: in gara gli allievi di alcune scuole di teatro delle province di Siracusa e Ragusa con i monologhi del Bardo. “Ringrazio i due ospiti che arriveranno a Siracusa, Matteo Tarasco ed Emanuele Giglio, due amici, ma soprattutto due attori che non soltanto hanno scelto di dedicarsi ad alcuni momenti di approfondimento per i più giovani ma metteranno in scena due opere del Bardo facendoci scoprire nuovi aspetti del grande poeta” spiega Luciano Bottaro, un’esperienza ventennale alle spalle e numerose direzioni artistiche di festival in Italia, e responsabile a Roma dell’Audas, Accademia unita delle arti sceniche. Tarasco sta tenendo una Masterclass sulla Tempesta di Shakespeare che si conclude domenica con una performance finale.

Domani, sabato 27 agosto, al piccolo teatro Elvira, Luciano Bottaro e Francesco Firullo racconteranno i migliori finali delle opere di Shakespeare. A seguire lo spettacolo di Magia “Sogno di una Magia di Mezz’Estate” con Maga Benny. Domenica nel chiostro della chiesa di San Giovanni alle Catacombe va in scena “Tempesta” diretta da Matteo Tarasco.

Venerdì 2 settembre al teatro Aurora a Belvedere, lo spettacolo “I sonetti di Shakespeare” per la regia di Arianna Vinci e a seguire “Othello il Film” documentario in anteprima assoluta. Sabato 3 al Piccolo Teatro Elvira, alle ore 20.30 “I due gentiluomini di Verona” per la regia di Massimo Tuccitto e a seguire “Pene d’amore perdute” della Siracusa Shakespeare Company. Infine, domenica 4 settembre a Palazzo Francica Nava in scena “L’ultima erede di Shakespeare”. E chiuderà “Lucrezia” di Emanuele Giglio

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati