Sarebbe del trentenne Nicolò Conti il cadavere ritrovato nei pressi della costa di Punta Bianca. L'agrigentino era sparito nel nulla e i familiari ne avevano denunciato la scomparsa. Il riconoscimento è avvenuto grazie agli indumenti che indossava e grazie a ciò che aveva con sé.

Sul posto è accorsa la polizia di Stato e la salma è stata ritrovata in seguito ad attente perlustrazioni: era nascosta da un alto canneto. Mistero su ciò che potrebbe essere accaduto a Drasy: secondo gli investigatori soltanto l'autopsia potrà chiarire le ragioni del decesso. Al vaglio degli inquirenti c'è anche l'ipotesi del suicidio.