Uccide il fratello e lo scioglie nella soda caustica: un omicidio scioccante a Piano di Sorrento, in Campania. È davvero orrendo il delitto consumatosi dopo una lite tra fratelli, entrambi pregiudicati per droga. L'assassinio è avvenuto 9 giorni fa, ma finora non se n'era accorto nessuno.

In mattinata i carabinieri, coordinati dalla Procura di Torre Annunziata, hanno arrestato Salvatore Amuro, 53 anni. L'uomo, nella sua casa di Piano di Sorrento, dopo una violenta lite con il fratello 55enne Francesco, lo avrebbe ucciso per poi sciogliere il cadavere nella soda caustica nella campagna vicino all'abitazione.

I carabinieri della compagnia di Sorrento hanno ricostruito quanto accaduto con le dichiarazioni di alcuni testimoni insospettitisi a causa della violenta lite. La notizia, manco a dirlo, ha fatto il giro di tutti i giornali, da Il Messaggero a Il Fatto Quotidiano