lettaA seguito delle decisioni assunte oggi dalla Direzione nazionale del Partito Democratico, ho informato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volonta’ di recarmi domani al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del Consiglio dei ministri”. Lo si legge in una nota di Palazzo Chigi.

LaDirezione nazionale del Pd ha approvato il documento che chiede una svolta e un governo guidato da Matteo Renzi fino al 2018. I voti favorevoli sono stati 136, i contrari 16, gli astenuti 2. A quanto si apprende i voti contrari sono stati quelli dei civatiani, Pippo Civati era infatti intervenuto per manifestare la sua contrarietà alla linea scelta da Renzi. I lettiani invece non hanno partecipato al voto, avevano lasciato la Direzione circa un’ora prima. Nascerà quindi domani il governo Renzi.

Le decisioni assunte questo pomeriggio dalla Direzione del PD, che di fatto hanno sfiduciato Letta, stanno imponendo a tutti i partiti una riflessione sulla crisi di governo e l’atteggia mento da assumere di fronte ad un nuovo esecutivo guidato da Matteo Renzi che comunque avrà bisogno del sostegno degli altri partiti.