01La diciannovenne studentessa di Ingegneria è anche Miss Mediterranea, Miss Interflora e Miss Rocchetta

La finale regionale di Isola delle Femmine, in provincia di Palermo, ha incoronato la diciannovenne palermitana Ylenia Lo Meo, Miss Sicilia per il concorso nazionale Venere d’Italia. La tappa organizzata dall’agente regionale Fabrizio Dia, presidente dell’associazione culturale per la moda Hostessmodelle, è stata condotta dal cabarettista Ivan Fiore e dalla modella e stilistaKiara Ferretta, testimonial nazionale del concorso in dolce attesa della piccola Clara, che ha riservato per sé la prima uscita in passerella, indossando un abito nero da sera della sua collezione e adatto sia alle donne in gravidanza sia alle “curvy”.

Ylenia  Lo Meo, nuova Miss Sicilia del concorso Venere d’Italia, è una studentessa della facoltà di Ingegneria di Palermo, e toccherà a lei guidare il plotone delle quindici siciliane selezionate per la finalissima che si svolgerà il 25, 26 e 27 settembre, a Crotone.  Sono Ornella Gullo che ha vinto la fascia di miss Palermo, Denise Leto che si è aggiudicata la fascia di miss Trapani e Valentina FrancoSerena Castelli, Elisa RiniMelissa ZarconePerla Cavaliere,
Roberta PalazzottoMarianna BonannoDeborah Granillo, Michelle MolinaroErika PronteraCostanza Fais e Joy Di Paola.

Ylenia  Lo Meo, dall’inizio dell’estate, è stata vincitrice anche del titolo provinciale “Miss Rocchetta Bellezza” per Palermo e della fascia regionale “Miss Interflora” appartenenti al concorso di Miss Italia e, subito dopo l’aggiudicazione del titolo di Miss Sicilia Venere di Italia, ha vinto anche la finale della quattordicesima edizione del concorso Miss Mediterranea 2015 che si è svolta, a Terrasini, in provincia di Palermo.

Milvia Averna

02030405

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia