Le vedove sarebbero meno stressate e più sane rispetto alle coetanee sposate: lo afferma una ricerca condotta da un team dell'università di Padova e dall'Istituto di neuroscienze del Cnr, pubblicta dal "Journal of Women's Health". Lo studio si basa sull'analisi dei dati raccolti su 1887 uomini e donne over 65, monitorati per 4 anni o più, e dalle indagini risulta che le vedove mostrano un rischio di fragilità e depressione ridotto di circa un quarto. Se, invece, il lutto o l'essere single riguarda l'uomo, la situazione si ribalta: i maschi soli stanno peggio degli sposati

Come riporta AdnKronos, la considerazione generale riferita da Caterina Trevisan dell'ateneo padovano è che "mentre per l'uomo avere accanto una compagna significa poter contare su qualcuno che si prende cura di lui in casa e nelle questioni di salute, le donne sposate hanno più probabilità di vivere una situazione stressante, restrittiva e frustrante". Dalla nuova ricerca emerge anche che le donne sole hanno una maggiore probabilità di soddisfazioni e alte performance sul lavoro, nonché un minor rischio di isolamento sociale.