Venerdì 2 agosto alle ore 19:00, presso: Prospero / Enoteca letteraria – Via Marche 8, Palermo,  presentazione del libro di Dario Piombino Mascali “Le catacombe dei cappuccini” Edizioni Kalós.
Dialogheranno con l’autore:
Elisa Bonacini
Alessia Franco
Elisa Tesè
————————————————————–
Come sono nate le catacombe dei Cappuccini di Palermo? Quali misteri custodiscono? Quali racconti contiene questo forziere unico al mondo, vero e proprio libro di una storia che si sviluppa lungo svariati secoli, ricchissimo di informazioni scientifiche, culturali, sociali? Che cosa è possibile fare per salvare un sito così importante dall’usura del tempo? In questa guida, Dario Piombino Mascali accompagna il lettore in un percorso affascinante, in cui nessun aspetto è trascurato. Con la precisione di un testo scientifico e la felicità di una scrittura ariosa e mai statica, l’autore ci conduce per i corridoi di una dimora eterna che ancora oggi ospita famiglie illustri (tra queste Del Bosco, Filangeri, Gravina, Moncada e Ventimiglia) ma anche artisti, patrioti, borghesi, nel senso più ampio del termine. Per la prima volta da quel lontano 1599, anno della loro fondazione, le catacombe si svelano sotto moltissimi aspetti: dalla storia del luogo alla sua formazione, dai provvedimenti igienici alle credenze e alle pratiche funerarie, fino ad arrivare alle testimonianze di donne e uomini di arte e di lettere che non seppero resistere al fascino della città sotterranea. Un percorso che catturerà anche il lettore, in cui il maggiore paleopatologo siciliano suggella il legame, apparentemente inconciliabile, tra scienza e letteratura. Presentazione di Sebastiano Tusa e prefazione di Mariarita Sgarlata.
——————————–
L’antropologo Dario Piombino Mascali (Messina 1977) si interessa presto allo studio delle mummie e nel 2008 inizia a collaborare con l’Istituto per lo Studio delle Mummie dell’EURAC.

Contestualmente comincia a intraprendere l’attività di divulgatore scientifico lavorando per diverse testate ed emittenti televisive internazionali fra cui il National Geographic. Divenuto ispettore dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana nel 2011, nonché docente di storia della medicina all’Università degli Studi di Messina nel 2015, Dario Piombino-Mascali ha anche fondato e dirige il “Progetto Mummie Siciliane”, un progetto di studio attivo dal 2007 che si occupa di tutte le mummie siciliane rinvenute in chiese e cripte.

Esso è volto a effettuare indagini storiche, biomediche e relative alla conservazione dei cadaveri, e non utilizza indagini invasive e dissezioni, come invece è accaduto da parte di altri gruppi di ricerca.

Dal 2010 è conservatore scientifico delle Catacombe dei Cappuccini a Palermo: tra le sue incombenze l’antropologo si occupa della preservazione della mummia della piccola Rosalia Lombardo, soprannominata la bella addormentata per il suo aspetto ben curato di bambina dormiente, e compie approfonditi studi sull’imbalsamatore Alfredo Salafia riuscendo a svelare la composizione chimica della “formula segreta” da lui utilizzata.

Dario Piombino-Mascali tratta le vicende che legano Rosalia Lombardo al professor Salafia nel suo libro “Il maestro del sonno eterno” dato alle stampe nel 2009.

Su facebook