carloSCICLI – E’ un graditissimo ritorno quello dell’attore e regista Marco Cavallaro che venerdì 23 agosto, ore 21,45, sarà in scena all’anfiteatro Xenia per il terzo appuntamento della stagione teatrale “La giara e il gelsomino” diretta da Carlo Cartier presso il Marsa Siclà Residence a Sampieri (Scicli, in provincia di Ragusa). Dopo essersi divertito lo scorso anno con “Vacanze rumene”, il pubblico potrà adesso apprezzare Cavallaro nella sua ultima allegra commedia “Cheek to cheek”, ovvero l’amore al tempo di internet. Una divertente riflessione sull’amore oggi sempre più spesso dichiarato sul web piuttosto che di presenza, magari con un mazzo di fiori in mano. Quello che Marco Cavallaro interpreterà è un incontro ormai imminente tra un uomo e una donna che inizieranno a conoscersi e a trovarsi reciprocamente simpatici, a capirsi, a divertirsi insieme, a sorridere delle mancanze di grazie dell’altro. E poi magari arriveranno a tollerare i difetti altrui, a confidarsi, a creare qualcosa insieme, a ridere uniti a soddisfare le proprie voglie nascoste e magari, un giorno, a credere di aver trovato la persona giusta. Ma la storia potrebbe invece avere un altro risvolto. I due potrebbero incontrarsi, iniziare a conoscersi ed a trovarsi reciprocamente simpatici. Poi, col tempo, invece si renderanno conto che si stanno solo annoiando. I due diversi risvolti della stessa medaglia. “L’attesa ci costringe a porci  delle domande sugli altri e su noi stessi – sottolinea Cavallaro nella nota di regia – ma le risposte tardano ad emergere, ed intanto i minuti passano…”. L’attore e regista racconterà, tra battute divertenti ed esilaranti paradossi, l’amore al tempo del web 2.0, nell’irrisolto gioco dei ruoli tra uomo e donna, nell’incomunicabilità tra i sessi, in un nuovo millennio in cui gli appuntamenti al buio, una volta combinati dai genitori, adesso sono organizzati su internet, attraverso un click. Dietro lo schermo del pc ci si sente degli eroi ma poi quando ci si incontra realmente si è imbarazzati e non ci si sa comportare. Ed è proprio su questo aspetto che l’artista rilancia la sua divertente riflessione. A fine spettacolo torna il gustoso “schiticchio”, la novità di quest'anno della stagione teatrale, ovvero un momento dedicato alla convivialità e ai sapori dei prodotti tipici con degustazione gratuita grazie alla sponsorizzazione del pastificio Rendo, de La Legumeria Modica, della cantina Feudo Ramaddini e dell'Antica Dolceria Bonajuto. Sono inoltre sponsor della stagione teatrale curata dall'associazione Vento, la Regione Sicilia, la Banca Agricola Popolare di Ragusa, PIEFcontract, Gruppo Scar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence. Info e prenotazioni ai numeri 340/4693755 e 348/8811425. Costo d’ingresso 10 euro, 15 per le poltronissime.

www.teatroxenia.itwww.facebook.com/teatroxenia

20 agosto 2013
ufficio stampa
MediaLive