cane-randagioPurtroppo dobbiamo darvi notizia di una triste e vergognosa vicenda. Ignoti ieri hanno abbandonato tre cani lungo l’autostrada A20 Messina-Palermo, a poca distanza dalla città dello Stretto. Due degli animali, probabilmente spaventati e disorientati, hanno iniziato a camminare lungo la carreggiata che va verso Messina. Purtroppo alcuni automobilisti si sono trovati i cani davanti, e non sono riusciti ad evitare l’impatto, uccidendo sul colpo le due bestiole.

L’incidente, avvenuto poco prima della galleria “Telegrafo”, poteva essere ben più grave, e solo la fortuna ha evitato conseguenze agli automobilisti coinvolti. Nei pressi della vicina area di sosta “Salice” la Polizia Stradale ha trovato un terzo cane, un cucciolo, meticcio come gli altri due, in buone condizioni di salute. Stamattina alcuni automobilisti hanno segnalato altri due cani, che vagavano sempre sull’autostrada, nei pressi del casello di Milazzo. Le bestie però, quando sono giunti sul posto gli agenti di Polizia, erano già scappati.

Ricordiamo che l’abbandono di un’animale è un reato punibile a norma della legge 189/04. Le pene variano e possono portare fino ad un anno di reclusione e 10.000 euro di ammenda. L’abbandono di un cane in autostrada è inoltre non solo un gesto abominevole nei confronti di un animale indifeso, ma mette in serio pericolo di vita anche gli occupanti delle auto in transito. Se il cane provoca un incidente mortale, il proprietario, se rintracciato, può essere accusato di omicidio colposo.

Dario Lo cascio