PALERMO – È quello dei Fratelli Biscari di Santa Cristina Gela il cannolo che ha vinto la prima edizione del Cannolo Festival a Sanlorenzo Mercato a Palermo. Lo scorso fine settimana l'evento ha riunito quattro dei principali distretti produttivi del cannolo: Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela, Chiusa Sclafani e Marsala, con i maestri Vito Mandalà (Peccati di Gola – Piana degli Albanesi), i fratelli Gaetano e Sergio Biscari (Bar del Corso – Santa Cristina Gela), Giuseppe Colletti (Artigiandolce – Chiusa Sclafani) e Giacomo Parrinello (Dolce Tentazione – Marsala).

Nel corso della manifestazione, alla quale hanno partecipato quasi 8mila persone, sono stati venduti oltre 3.700 cannoli con più di 600 chili di ricotta fresca. Il pubblico, con oltre 800 voti espressi, è stato protagonista della scelta, premiando i cannoli di Santa Cristina Gela davanti agli altri tre concorrenti. Una preferenza confermata anche dalla giuria tecnica presieduta dal maestro pasticciere Pietro Pupillo, e formata anche dal giornalista Roberto Chifari e i food blogger Ornella Daricello (Gialla tra i Fornelli) e Vincenzo Puglisi (Crocche.it), in collaborazione con l’associazione provinciale Cuochi e Pasticcieri di Palermo e con la condotta palermitana di Slow Food.

"Il cannolo rappresenta l’identità della Sicilia nel mondo. Su prodotti come questo si gioca l’identità di un popolo che raccoglie la tradizione e ne fa un motivo di crescita per un intero territorio. Occasioni come queste rappresentano momenti di confronto ed evoluzione dell’intero sistema di eccellenza della nostra pasticceria locale, da preservare con cautela", ha detto Pupillo, come riporta "PalermoToday".