Abusi sessuali su una ragazzina: condannata ex suora

E' ancora amaro e terribile il ricordo della storia agghiacciante che colpì l'opinione pubblica nel 2011. I protagonisti di questa triste vicenda sono una ragazzina di appena 12 anni, Eva Sacconago e Suor Maria Angela Farè

Gli abusi sulla minore iniziarno nel 1997 in una parrochia del veronese e continuarono per circa 13 anni. A 26 anni, Eva si tolse la vita.

La morte di Eva Sacconago apparve subito scorretta, poco comprensibile a tutti, familiari, amici e parenti. Ed infatti, le indagini portarono alla luce un movente sconvolgente: la relazione dell'ormai vittima con la suora della parrocchia. 

I genitori della vittima iniziarono così a frugare fra i documenti della figlia, per trovare qualcosa… e la verità venne a galla nel 2011. Un plico rinvenuto sull'auto della 26enne, conteneva lettere inviate dalla suora alla giovane ragazza. 

La testimonianza della madre della vittima:
Trovai incollati fogli, biglietti, lettere di suor Maria Angela, firmati 'sister Mary', poi 'mamma Mary'. Chiamava Eva 'amore' o 'figlia mia' e definiva me 'vipera'. Parlò persino di 'baci sulle labbra' e chiese a Eva di portarle l’ecografia delle sue ovaie.

A distanza di anni, è arrivata la condanna definitiva per la suora che nel mentre ha deciso di rinunciare ai voti. Tre anni e sei mesi di reclusione, mentre crolla l'accusa di stalking e violenza privata.