ACIREALE (CT) – Drammatico episodio di violenza tra le mura domestiche ad Acireale. I fatti si sono verificati stanotte, in un'abitazione di via Salvatore Vigo, dove un uomo di 33 anni è stato arrestato, con le accuse di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il 33enne, disocuppato e a quanto si apprende con problemi di dipendenza da cocaina, all'ennesima crisi di astinenza ha chiesto dei soldi ai genitori, il padre 65enne e la madre 57enne.

Al diniego espresso da questi ultimi, è stato colto da un violento raptus ed ha iniziato a picchiare i genitori con pugni e schiaffi, lanciandogli addosso alcune suppellettili. La madre è riuscita a chiudersi in una stanza ed ha allertato il 112: in breve tempo è arrivata una pattuglia del pronto intervento e gli agenti, dopo una breve colluttazione, hanno bloccato e ammanettato l'aggressore. Al padre, visitato al pronto soccorso dell'Ospedale di Acireale, è stato riscontrato un "trauma cranico minore (contusione parietale sinistra)", con una prognosi di 5 giorni. L'arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima.