Arrestato dalla polizia postale di Siracusa un impiegato di 44 anni: utilizzando un falso profilo Facebook, avrebbe contattato alcuni mesi fa una ragazzina di quattordici anni alla quale avrebbe chiesto prestazioni sessuali in cambio di regali o pagamenti in denaro. L'uomo, che aveva detto alla quattordicenne di avere 39 anni, è accusato di tentata induzione alla prostituzione di minore.

Durante gli adescamenti avrebbe utilizzato frasi come "Ti piacciono gli uomini generosi?", "Cosa ti piacerebbe avere in regalo?", "Mi piacerebbe regalartene uno in cambio di…", "Io ti do 75 euro… in modo da poterti comprare tante cose che ti piacciono".

Gli agenti hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip su richiesta della procura delle Repubblica di Catania. Sono in corso indagini per comprendere se ci siano altre vittime di adescamento da parte dell'indagato.