Aggressione a padre Miguel Angel Pertini, aggredito e rapinato nella chiesa di San Filippo Neri del quartiere Zen di Palermo insieme alla sua famiglia. I carabinieri sono intervenuti in via Fausto Coppi per ascoltare le vittime e avviare le indagini. Secondo quanto raccontato quatto persone, delle quali una armata di pistola, sono arrivate in chiesa e si sarebbero scagliate prima sulla madre del sacerdote, poi su quest'ultimo, intenzionati a portare via la coppa che serve a custodire l'eucarestia all'interno del tabernacolo.

Dalla chiesa, attraverso la canonica, sono saliti al secondo piano dello stabile dove ci sono gli alloggi, e hanno sopreso religioso mentre dormiva. Si sono fatti consegnare 300 euro in valuta argentina e 100 euro in contanti. Pare che il parroco fosse andato a prendere i genitori in aeroporto poche ore prima e che, dopo le feste, qualcuno avrebbe atteso il rientro per mandargli un chiaro messaggio. I tre, terrorizzati per l'accaduto, sono andati in ospedale. Il sacerdote è lontano nipote dell'ex presidente della Repubblica Sandro Pertini. Già nel 2009 fu vittima di minacce.