AGRIGENTO INTITOLA UNA VILLETTA AL PROF. GIUSEPPE JANNUZZO. UNA VITA TRA POESIA, CUORE E PASSIONE.

Consegnati gli attestati ai vincitori della sezione dedicata al prof. Jannuzzo del Concorso Il Parnaso Premio Angelo La Vecchia.

Il cuore nasce con noi e la passione cresce, come seme incastonato al centro di esso. Giuseppe Jannuzzo è figlio di “Girgenti” e quando nel viaggio della vita ci si trova a dovere allontanarsi dal proprio paese, lui ha fatto le sue valige e con la famiglia si è trasferito a Roma. In realtà non si è mai “trasferito” da Agrigento. E’ rimasto qui, sempre legato stretto alle sue pietre di tufo, al mare e al sole di questa terra incantata. Lo ha sempre accompagnato un sentimento d’amore con un forte legame ancorato ai ricordi, agli affetti e ai luoghi della sua “Girgenti”. In una bella e delicata poesia, “L’allammicu”, Giuseppe Jannuzzo descrive questo sentimento particolare e Gianfranco, da par suo, ne ha fatto un mirabile “pezzo” da teatro. Lo stesso pezzo è stato da Gianfranco riproposto durante la manifestazione di intitolazione a Giuseppe Jannuzzo di una villetta ad Agrigento. Una manifestazione sobria, con mascherine al volto in una serata di caldo asfissiante che non ha scoraggiato però un numeroso pubblico che si è così unito attorno a Gianfranco, Patrizia, Gabriella, Elio e Cinzia Jannuzzo. Gianfranco è visibilmente emozionato: “Tutti noi fratelli siamo doppiamente contenti perché questa iniziativa è partita dalla città e non dalla famiglia segno questo che nostro padre è riuscito a lasciare un segno d’amore nei confronti di Agrigento”.

Giuseppe Jannuzzo pubblicava “Agrigentini a Roma e ovunque” che diffondeva in ogni parte del mondo e costituiva una specie di cordone ombelicale ricco di “nutrimento” per chi ama questa terra. Il sindaco Firetto ha voluto testimoniare questo attaccamento alla terra madre di Giuseppe Jannuzzo: “Anche io ero uno dei destinatari della sua pubblicazione che puntualmente mi veniva recapitata. Ne ho sempre apprezzato il suo attaccamento alla città.” Il sindaco annuncia anche che un grande desiderio del prof. Jannuzzo prende oggi corpo: “Il centro storico di questa città si riappropria del nome di Girgenti così come Giuseppe Jannuzzo desiderava fortemente”. 

A Giuseppe Jannuzzo è dedicata anche una sezione del Concorso internazionale di poesia “Il Parnaso – Premio Angelo La Vecchia”. La famiglia Jannuzzo, coordinata da Gabriella, ogni anno sceglie le poesie da premiare in ricordo del padre, prof. Giuseppe e durante la manifestazione il prof. Calogero La Vecchia, ha consegnato due attestati ai vincitori per l’anno 2020. A ricevere gli attestati sono stati Francesco Accurso Tagano e Nino Romano. Alla famiglia Jannuzzo è stata consegnata anche una targa a ricordo del premio.