"Aiutatemi per favore. Mia madre non aveva idea che fosse incinta. È incapace e inadatta a prendersi cura di me. Per favore, portami dalle autorità in modo che possano trovarmi una buona casa". A trovare questo messaggio è stato un dipendente dell'aeroporto di Tucson, in Arizona (USA). Il biglietto era nei bagni dello scalo, accanto a un neonato in lacrime: come ricostruito dagli inquirenti in base alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, la madre lo ha lasciato dopo averlo partorito, sempre in aeroporto.

Un addetto alle pulizie ha sentito il bimbo piangere, quindi è andato nella zona fasciatoio, trovandolo lì. Subito sono state allertate le autorità e sono partite le indagini per risalire alla mamma, senza tuttavia alcun risultato. La polizia ha diffuso anche le immagini per chiedere aiuto a chiunque possa avere informazioni utili.

La mamma avrebbe partorito in un bagno delle donne dove sono stati ritrovati indumenti imbrattati di sangue e fluidi corporei, poi avrebbe avvolto il piccolo in alcuni panni. Lo ha portato nella zona fasciatoio in un'altra area dove lo ha pulito e avvolto in altri abiti prima di abbandonarlo. Nel biglietto ha anche scritto: "Voglio solo ciò che è meglio per lui, e il meglio non sono io. Per favore. Mi dispiace".