«Aiutatemi, mia madre mi vuole uccidere con un coltello»: queste le terrificanti parole pronunciate da un bimbo di 10 anni, di padre modicano e madre albanese, che si è presentato, da solo, al comando di polizia di Modica. Davanti agli agenti il piccolo, visibilmente impaurito, ha reso le sue dichiarazioni in lacrime, accusando la madre di volerlo uccidere, ma di volerla anche fare a sua volta finita.

Subito sono stati allertati i servizi sociali, che sono intervenuti prendendo in custodia il ragazzino, mentre la polizia locale ha rintracciato il padre. È emersa così una situazione familiare molto critica: la polizia locale ha informato la procura per i minori di Catania e il giudice tutelare, mentre i servizi sociali hanno affidato il bambino a una casa di accoglienza.