È di nuovo allarme due euro falsi. Il comando Antifalsificazione Monetaria dei carabinieri ha messo in guardia i cittadini: oltre a quelle da due euro, anche le monete da 1 euro sono finite nel mirino dei falsificatori, perché sono facili da commerciare e suscitano meno attenzione. A Napoli è stato intercettato un carico di 900 monete.

Per capire se si ha davanti una moneta falsa, spiegano i carabinieri, è sufficiente una calamita: se le monete si attaccano, sono vere. I falsari, infatti, non riescono a riprodurre il magnetismo, ottenuto dalla Zecca con un procedimento particolare, che serve a fare riconoscere le monete dalle macchinette