‘In Luce’ la nuova figurazione siciliana? No chiamatelo ‘realismo contemporaneo’

 IL PROGETTO DI PAOLO COVA PER LA PERSONALE DI GIOVANNI VIOLA ALLE QUAM DI SCICLI

SCICLI (RG) – Venerdì 10 marzo apre ‘In luce’, la grande personale di Giovanni Viola alle Quam di Scicli. La mostra, a cura dello storico Paolo Cova (Musei Civici Bologna), raccoglie più di quaranta opere ed è “dedicata alla pittura”, come dice affettuosamente l’autore. Questa mostra è un ‘teatro di pittura’, aggiunge Antonio Sarnari, che produce il progetto insieme a Francesco Di Rosolini, entrambi molto vicini all’autore dagli inizi.  

La natura, il paesaggio, la realtà, non sono altro che quinte teatrali con le quali Giovanni Viola fa rivivere le verità della pittura, l’emozione, la memoria, la luce e altre grandi opere del teatro della pittura contemporanea.

Giovanni Viola, giovane pittore modicano, è una mano molto apprezzata già da una decina d’anni. Il suo realismo, non solo paesaggistico, è una traduzione scientifica delle più antiche tecnica pittoriche, condotta con una severa ricerca storica e pittorica. L’autore è un grande amante degli autori del Cinquecento e Seicento, ne ha studiato i segreti e li ha mischiati ai colori della luce mediterranea; tanto da ottenere una pittura decisamente eccellente, un linguaggio contemporaneo e un’autenticità indiscutibile, che se ne dica nei salotti e salottini iblei. È un’artista corteggiato da tante gallerie italiane, che ha diverse attenzioni critiche e alcune importanti presenze alle fiere. Un autore lanciato, di cui Quam espone i migliori lavori recenti, con la produzione dedicata di alcune tele monumentali che vanno a costituire la più importante mostra che l’autore abbia mai fatto. Un momento importante per l’artista che, con la cura critica dello storico e curatore d’arte bolognese Paolo Cova, si colloca ancora una volta in quell’anello di congiunzione tra pittura e contemporaneo, in modo del tutto autentico, che piace agli storici della pittura e affascina il collezionismo contemporaneo più smaliziato.

Quam ci ha riservato, negli ultimi anni, molte mostre monografiche di giovani artisti siciliani, e probabilmente si tratta di una parte importante della sua identità, e con questa personale di Viola sembra volersi definitivamente collocare tra le poche serie e costanti attività di galleria, alla vecchia maniera, concretamente promotrici dei talenti emergenti, con sostegno vero e progetti ampi e impegnativi; come si nota dall’attenzione per le edizioni editoriali legate alle mostre o dalla cura maniacale degli allestimenti, dalle cornici ai percorsi o anche dalle curatele di tutta Italia che ospita e mette al servizio dei propri artisti.

L’inaugurazione della mostra è per venerdì 10 marzo alle 18.30, alla presenza dell’autore e del curatore Cova. L’ingresso è libero e in galleria sarà possibile avere il libro della mostra, sempre ben curato da Tecnica Mista.

La mostra alle Quam è visitabile dal martedì al sabato con orari 10.00-13.00 e 16.00-20 e la domenica e i festivi dalle 17.00 alle 20.00, info allo 0932 931154.

 

Sulla strada verso Ragusa 2015 pastello su carta applicata su tavola 75x52 cm

Sulla strada verso Ragusa 2015 pastello su carta applicata su tavola 75×52 cm

 

Giovanni Viola_IN LUCE

 

Quam Scicli 10 marzo – 1 maggio 2017

A CURA DI PAOLO COVA

 

PROGETTO

Francesco Di Rosolini

Antonio Sarnari

 

UFFICIO STAMPA

MediaLive

 

PARTNER

Avv. Riccardo Schininà

 

ORGANIZZAZIONE

Tecnica Mista

 

FOTO OPERE

Franco Noto

 

 

INFO

Quam via Mormino Penna 79 Scicli 0932 931154

Orari martedì-sabato 10.00-13.00 / 16.00-20.00 domenica e festivi 17.00-20.00 lunedì chiuso 

Tramonto. L'isola di Gozo da Cirkewwa 2015 pastello su carta applicata su tavola 60x60 cm

Tramonto. L'isola di Gozo da Cirkewwa 2015 pastello su carta applicata su tavola 60×60 cm