z12t_001-290x300Torna il maltempo sull’Italia dopo una lunga fase mite e anticiclonica che adesso verrà sostituita da un periodo più consono alla normalità meteorologica del periodo, con condizioni meteo che avranno quantomeno la parvenza del vero inverno, ancora senza il grande freddo e – anzi – con temperature sempre superiori rispetto alle medie del periodo (soprattutto al centro/sud), ma almeno con quel maltempo tipico di questo periodo dell’anno. La neve, pur abbondante, arriverà ma solo sui rilievi, a quote collinari al nord, in montagna al centro/sud.
Le prime piogge arriveranno nel pomeriggio/sera al nord/ovest, soprattutto in Liguria dove avremo dei nubifragi anche intensi in serata tra Genova e il ponente. Nella notte il maltempo si intensificherà proprio in Liguria, con intensi nubifragi in estensione verso il levante, ma anche in Lombardia e in estensione a tutto il centro/nord, con piogge anche in Sardegna e Toscana.
Domani mattina avremo nubifragi tra Liguria orientale e alta Toscana e in tutto il nord/est, mentre la pioggia arriverà su Roma, Napoli e Trapani, con il fronte freddo in rapido movimento verso sud. Nel corso della giornata, infatti, il maltempo si intensificherà proprio al nord/est, con piogge torrenziali in Friuli Venezia Giulia, e su tutte le Regioni centrali, con piogge intense tra Toscana, Lazio e Campania. Al Sud i temporali interesseranno la Sicilia sud/occidentale, tra trapanese e agrigentino, per poi estendersi nella sera/notte successiva anche alla Calabria.
Nella giornata di mercoledì 15 gennaio le condizioni meteo miglioreranno in tutto il centro/nord, mentre al sud avremo ancora piogge residue in modo particolare su Puglia, Basilicata e Calabria.
In questi due giorni la neve cadrà copiosa sulle Alpi oltre i 600700 metri, sull’Appennino Ligure oltre i 700 metri, su quello tosco/emiliano oltre i 1.000 metri, sui rilievi del centro oltre i1.200/1.300 metri e su quelli del Sud oltre i1.500/1.600 metri.
Dopo una breve tregua, venerdì 17 inizierà un nuovo peggioramento (sempre di origine atlantica) con abbondanti precipitazioni al nord/ovest, ma di questo parleremo nei prossimi aggiornamenti: adesso è bene concentrarsi sull’ondata di maltempo delle prossime ore. Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazionefulminazioniradar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.