mareggiata-Calabria-ionicaMassima allerta meteo per le prossime ore e i prossimi giorni tra Calabria e Sicilia, già stamattina sferzate dallo scirocco con venti impetuosi che hanno provocato gravi danni a Palermo e stanno già agitando i mari intorno all’estremo Sud. Le temperature sono schizzate in alto, con picchi di+18°C a Palermo e nelle zone tirreniche, dopo il fresco e le nevicate dei giorni scorsi. Ma cresce la preoccupazione alal luce degli ultimi aggiornamenti meteo, per il maltempo che tra domani –venerdì 31 dicembre – e domenica 2 febbraio colpirà proprio le zone joniche di Calabria e Sicilia (soprattutto nel messinese e nel catanese), dove si verificheranno piogge torrenziali più significative nel catanzarese, nel cosentino e nel crotonese (dove cadranno fino a 300mm di pioggia), proprio durante il “clou” dello scirocco con venti impetuosi che provocheranno onde altissime (fino a oltre 10 metri) in tutte le zone joniche e furiose mareggiate nelle coste esposte, come già accaduto a inizio dicembre in occasione del “Super-Ciclone”. Massima allerta, quindi, come possiamo osservare nel nostro bollettino dettagliato. Continuate a seguirci nelle prossime ore per gli ulteriori dettagli con il bollettino dell’aeronautica militare e l’allerta meteo ufficiale della protezione civile. Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostrenews in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazionefulminazioniradarwebcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

Peppe Caridi