Anche oggi, dopo irecord eccezionali dei due giorni scorsi, fa caldissimo al centro/sud Italia che sta vivendo l’ondata di caldo più intensa degli ultimi secoli per il mese di febbraio. In modo particolare Roma e Napoli stanno volando verso i record storici. Queste le temperature massime registrate in mattinata, valori ancora parziali che aumenteranno ulteriormente nel primo pomeriggio: +26°C a Pantelleria, +24°C a Guidonia e Trapani, +23°C a Latina, +22°C a Napoli, Fiumicino, Ciampino, Salerno e Agrigento, +21°C a Roma, Palermo e Caltanissetta, +20°C a Bari, Foggia, Viterbo e Pratica di Mare, +19°C a Grosseto e Catania, +18°C a Firenze, Arezzo, Brindisi, Frosinone e Lamezia Terme, +17°C a Cagliari, Reggio Calabria, Messina, Perugia, Lecce e Alghero, +16°C a Pisa e Pescara.
Rtavn182Questo caldo è provocato dalla perturbazione che si sta avvicinando all’Italia da ovest: il centro di bassa pressione è posizionato, come possiamo osservare nella mappa accanto, tra le Baleari e la Sardegna e richiama aria calda dal nord Africa verso il Sud Italia. Temperature di fuoco che rimarranno così elevate fino a domani mattina, quando poi inizierà un lento e graduale calo termico con dapprima il ritorno del maltempo in tutt’Italia (domani al nord, tra giovedì e venerdì anche al centro e al sud) con forti piogge e temporali localmente intensi, poi anche con il vero freddo invernale che nel weekend, tra sabato e domenica e poi ancora lunedì 24 febbraio, riporterà la neve a bassa quota su tutti i rilievi italiani. In quest’articolo tutti i dettagli previsionali per i prossimi giorni, intanto oggi continuiamo a monitorare il super-caldo con la “caccia” ai nuovi record in atto al centro/sud.

Peppe CaridiEUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment143-300x195