Anche il noto giornalista di Teleacras  Angelo Ruoppolo ha aderito alla campagna virale Ice Bucket Challange, con un video inusuale. Come sappiamo in questi giorni, molti sono stati i personaggi vip e non vip che hanno aderito alla campagna mondiale di raccolta fondi a favore della ricerca sulla SLA.

 
Cos’è la SLA


La SLA è una terribile malattia neuro generativa che compromette la vita del paziente, in maniera irreversibile. La ricerca negli anni, a causa dei pochi fondi messi a disposizione, non aveva potuto fare grandi passi,  tanto da passare quasi nel dimenticatoio. 
Grazie all’idea di un giovane americano Corey Griffin (prematuramente scomparso), è nato il gioco virale della secchiata, chiamata per l’appunto: Ice Bucket Challange. L’idea del gesto ha alla base la donazione, effettuata da chi vuole contribuire anche con poco alla lotta alla Sla. 


Ecco come funziona Ice Bucket Challange


Il gioco si svolge sui Social Network. Gli amici, si taggano a vicenda, realizzando dapprima una donazione a favore dell’ A.I.S.L.A. In seguito si registra il video, pubblicandolo, ed infine si nomina uno o più amici, che nel giro di 24 ore, sono costretti a fare la stessa cosa.

 
L’idea è geniale e anche il gesto della secchiata di acqua gelida e ghiaccio, non è da meno. Pare infatti che la sensazione di shock avvertita a seguito della secchiata, è la stessa sensazione di blocco, che vivono i malati di Sla. 


Ecco il video di Angelo Ruoppolo


Il noto giornalista, ha voluto partecipare alla campagna per la ricerca sulla Sla nominando a sua volta l’Assessore Regionale Nelly Scilabra. Chiunque può farlo, chiunque può aiutare la ricerca con un piccolo gesto. 


Coma effettuare la donazione: 


Bonifico bancario
BANCO POPOLARE
c/c: Intestato: A.I.S.L.A. Onlus
Codice IBAN: IT 04 V 05034 10100 000000001065

Conto Corrente Postale
c/c: 17464280
Intestato: A.I.S.L.A. Onlus