010101Centro Unico per le Prenotazioni, che snellisce i tempi di accesso alle visite

Una giornata all’insegna della cura e della prevenzione, ma anche della solidarietà e della riflessione. Dopo Lercara, Petralia, Palermo e Linosa, il villaggio medico del progetto “Asp in piazza”, in collaborazione con  l’Asp di Palermo, arriva anche a San Giuseppe Jato martedì 20 maggio dalle 9.30 alle 17, nella piazza Falcone e Borsellino: con l’ausilio di postazioni mediche mobili, in camper e tende sarà possibile accedere gratuitamente a visite e a prestazioni sanitarie come screening al seno, visite specifiche a tiroide, colon, cuore, polmoni.

Nella stessa mattina verranno inaugurati dal direttore dell’Asp di Palermo, Antonino Candela, due importanti presidi: il Centro Unico per le Prenotazioni (CUP), che consentirà di snellire notevolmente procedure e prenotazioni in tutto il territorio – garantendo così ai pazienti di accedere direttamente ai servizi sanitari senza lungaggini burocratiche – e il laboratorio veterinario che si occuperà anche della microchippatura gratuita dei cani e della registrazione all’anagrafe canina.

Un check up collettivo per la prevenzione di alcune tra le patologie più diffuse, come il diabete, ma non solo. Alle 10.30, l’aula multimediale “Pio La Torre” ospiterà infatti medici, studenti e cittadini per una proiezione sull’immigrazione clandestina e sui viaggi della speranza, spesso drammaticamente senza approdo, in cui trovano la morte migliaia di persone a bordo di fatiscenti carrette del mare.

«La nostra è una comunità solidale e aperta – dice il sindaco di San Giuseppe Jato, Davide Licari – per questo abbiamo voluto che in questa giornata dedicata alla cura e alla salute individuale un pensiero fosse rivolto anche a chi non ha le nostre stesse opportunità».

Alessia Franco