L’augghia (in italiano “aguglia”) sarà protagonista sabato 6 ottobre a Favignana. Questo delizioso pesce è tipico del Mar Mediterraneo e, oltre ad avere un eccellente sapore, è anche ricco di preziose qualità. Per questo motivo, l’isola del Trapanese ha deciso di festeggiarlo, ospitando, in piazza Marina la Sagra dell’augghia. Si tratta di un pesce azzurro locale e stagionale ha una carne bianca e tenerissima. La bocca è allungata come uno spadino e il corpo è luce e lungo.

L’augghia, tesoro del Mediterraneo

L’aguglia è un pesce molto diffuso nel Mediterraneo, quindi è facilmente reperibile anche in filiera corta. Si distingue per eccelse proprietà nutrizionali: possiede un’ottima quantità e qualità proteica.

Nella notte che precederà l’evento in programma a Favignana, i pescatori e alcuni volontari parteciperanno a una lunga battuta di pesca, che verrà documentata con video e foto. All’alba le imbarcazioni rientreranno in porto e i pescatori consegneranno il pescato di aguglie pronto per la sagra.

Sabato pomeriggio avrà luogo “L’augghia: impariamo a conoscerla”, un incontro educativo alimentare con giochi di intrattenimento sull’aguglia, tenuto dai giovani dell’Area Marina Protetta delle Egadi. La sera, invece, ci sarà la Sagra dell’augghia, con degustazione di aguglie e calamari fritti, busiate con pesto alla trapanese. Il progetto è promosso dal Gac – F.L.A.G. “Isole di Sicilia”» e finanziato grazie ai fondi del FEAMP (Fondo Europeo Affari Marittima e la Pesca) 2014-2020.

“L’augghia pesce povero, ricchezza del Mediterraneo” è un’ iniziativa in cui il sacro e il profano si mischiano in un’atmosfera tradizionale e autentica. L’evento si svolge, infatti, in occasione dei festeggiamenti della Madonna del Rosario – Protettrice dei Pescatori, organizzati dal Comune di Favignana e dal Comitato dei Pescatori, che continueranno fino a domenica 7 ottobre, con processioni, musica e fuochi d’artificio.

FOTO: TripAdvisor