Brutte notizie per i fumatori: aumento del prezzo delle sigarette in vista. Secondo quanto riportato da "Il Mattino", il ministero dell'Economia starebbe lavorando ad un decreto per ritoccare verso l'alto l'onere fiscale minimo, cioè la parte "fissa" della tassa sul fumo. Il risultato sarebbe un aumento delle sigarette "low cost", facenti cioè parte della fascia di prezzo che oscilla tra i 4,20 e i 4,40 euro. 

Si tratterebbe, come spiegato sulle pagine de Il Mattino, "della prima applicazione di una norma prevista dalla riforma fiscale, che permette al ministero, su proposta dell'Amministrazione dei monopoli di Stato, di aumentare le tasse sulle sigarette senza passare dal Parlamento ma con un semplice atto amministrativo".

Il prezzo delle sigarette di fascia "bassa" aumenterebbe, secondo quanto stimato dagli operatori, di circa 30 centesimi a pacchetto. Questo comporterebbe un accorciamento della distanza tra prodotti più economici e prodotti di di fascia "alta".