“Vaste porzioni di calcestruzzo si sono staccate dal cavalcavia 29 finendo in prossimità dei piloni di sostegno e, quindi, sull’autostrada A18 Messina-Catania”. A denunciarlo è la deputata del Movimento 5 Stelle Angela Foti, che ha spiegato di aver raggiunto telefonicamente il presidente del Cas (Consorzio autostrade siciliane) e aver ricevuto "risposte non sufficientemente rassicuranti". Adesso ha interpellato direttamente la Regione, scrivendo una nota ufficiale al Cas. Il soprapasso stradale di via Gelatusi, all'altezza dei comuni di San Gregorio e San Giovanni la Punta, è chiuso al traffico dal 25 febbraio, ma la viabilità sull'autostrada è rimasta invariata e quindi il pericolo non sarebbe scongiurato.

“Nessuna prova di staticità del cavalcavia – prosegue – e nessun intervento sono ancora stati previsti per il ripristino e il consolidamento della struttura del ponte”. Il Comando  provinciale dei vigili del fuoco di Catania, a seguito della nota sottoscritta dai responsabili del settore servizio manutenzione dei  comuni di San Giovanni La Punta e San Gregorio di Catania, ha decretato la pericolosità della situazione. Tra le cause, nella nota dei vigili  si legge che “il distacco dei calcinacci è dovuto alla mancata manutenzione ed anche per cause naturali”. “E’ l’ennesimo esempio di  incuria delle infrastrutture siciliane – conclude Foti – e, infatti,  sono numerosi i fatti di cronaca che drammaticamente attestano il  generale stato di degrado delle nostre strade e autostrade”.

FOTO DI REPERTORIO