Cinque sensi per partire alla scoperta non solo del duomo normanno di Monreale (Palermo) ma di tutte le eccellenze del territorio.

Scoprire i mosaici da vicino, nella loro incomparabile perfezione nata da antichi artigiani, camminare nel chiostro benedettino alla luce della luna e assaporare i sentori di vini nati a pochi passi.

È l’esperienza che si può fare anche stasera (10 settembre) nel chiostro e nel Duomo di Monreale nel corso di BALHARĀ manifestazione di CoopCulture – che ha lavorato in collaborazione con la Diocesi e il Comune di Monreale, la Soprintendenza, la DocMonreale e Odd Agency, sotto il patrocinio dell’assessorato regionale al Turismo – che ha cucito insieme degustazioni delle cantine del territorio, visite speciali e esperienze a 360 gradi, per offrire ai visitatori il complesso monumentale di Santa Maria La Nova in maniera inedita.

Già ieri sera il pubblico è accorso, ha riempito le visite guidate e ha partecipato alle degustazioni nel chiostro, alla luce della luna. E stasera dalle 18,30 si replica.

“Coopculture ha promosso questa due giorni che lega le eccellenze del territorio con il sito Unesco – dice Massimiliano Lombardo di CoopCulture -: un modo diverso per vivere la bellezza in un luogo unico al mondo e raccontare Monreale per un’idea diversa di Sicilia”.

In degustazione le cantine del territorio. “Il vino è racconto del territorio e della storia del luogo – racconta Mario Di Lorenzo, presidente della Doc Monreale – portare le nostre cantine in questo luogo unico al mondo, vuol dire legarsi a qualcosa di unico”.

“Il nostro territorio è ricchissimo e facilmente raggiungibile: questo è un modo per scoprirlo” interviene Costanza Chirivino di Sallier de La Tour. Dalle 20 alle 22,30, ogni mezz’ora, partono invece le visite guidate alla scoperta del chiostro, del duomo e della mostra “Monreale negli sguardi del Grand Tour” curata da Maria Concetta Di Natale e Sergio Intorre al museo Diocesano.

Turni visita: alle 20 | 20,30 | 21 |  21.30 | 22 |22.30.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia